• Communication Lab

EDITORIALE NUMERO TRE / È L'ERA DELLA COESISTENZA

È l’era della coesistenza.

Il settore fiersitico, indotto importantissimo dell’economia italiana, comincia a dare timidi segnali di vivacità per l’ultimo trimestre del 2021.

Ciò sarà probabilmente possibile – e ce lo auguriamo di cuore - anche se con un pubblico, necessariamente regimentato, soprattutto quello di provenienza estera.

Ecco che il modello ibrido di coesistenza, tra dimensione concreta e digitale dello stesso evento, assume una valenza tutta da scoprire.

Noi di Communication Lab crediamo che la vera sfida sia quella di creare un modello del tutto nuovo, che non sia la “semplice trasposizione” della fiera tradizionale in ambiente virtuale – e che spesso non funziona - piuttosto quello di esaltare tutto ciò che la virtualizzazione rende possibile e cioè la rappresentazione di un contesto, la genesi di un prodotto, la storia di un’azienda. Lo stand diverrà l’armonica coesistenza tra una rappresentanza aziendale, insieme ad alcuni elementi tangibili ed un palcoscenico virtuale che si “apre” alla totalità dell’azienda, dei suoi prodotti, della sua identità.

Video, animazioni 2 e 3D, virtual show room, collegamenti webinar, anche se “mediati” da uno schermo, renderanno possibile la restituzione empatica ed efficace dell’azienda, ma a costi assai più contenuti.

Questo consentirà alle aziende di pianificare una partecipazione più ampia agli eventi fieristici internazionali che, se in presenza, in ragione degli elevati costi, non sarebbe stato possibile effettuare.


Sergio Manuelli, Ceo di Communication Lab